martedì 3 luglio

Posted on

Ore 15.00 | Ancona, Casa di Reclusione Barcaglione

Ora d’aria 

David Riondino incontra i detenuti dell’istituto

In collaborazione con il Garante per i diritti dei detenuti delle Marche

 

Ore 18.00 | Portonovo, Hotel La Fonte

Inaugurazione ufficiale del Festival

Saluti dell’Organizzazione e delle Autorità

 

Ore 18.45 | Portonovo, Hotel La Fonte

Francesco Targhetta “Le vite potenziali” (Mondadori, 2018)

Targhetta, già talentuoso poeta, esordisce nel romanzo cimentandosi nell’impresa di ritrarre il nostro presente in continuo divenire, attraverso lo sguardo di un gruppo di trentacinquenni che, con un piede intrappolato nel mondo del web e uno ben piantato nei sobborghi in cemento di quello reale, cercano timidamente di costruirsi un futuro. Presenta Marco Benedettelli

 

 

 

Ore 20.00 | Portonovo, Hotel La Fonte
Cena
(€ 20, posti limitati, prenotazioni 071.801470)

 

Ore 21.00 | Portonovo, Hotel La Fonte

Franca Mancinelli “A un’ora di sonno da qui.” (Italic Pequod, 2018)

La poetessa fanese, una delle voci più nitide e riconoscibili della sua generazione, raccoglie un decennio di lavoro, ripubblicando con modifiche ed esclusioni, le sue due prime raccolte ormai introvabili. Integrandole con piccole prose poetiche e una vasta scelta di inediti. Nuova pubblicazione, in anteprima, per la collana “La Punta della Lingua”. Presenta Giovanna Rosadini

 

Ore 22.00 | Portonovo, Hotel La Fonte

David Riondino “Lo Sgurz” (Nottetempo, 2016)

Cantautore, attore e regista teatrale e cinematografico, conduttore radiofonico, protagonista di numerosi e fortunati programmi televisivi, ultimo erede della tradizione dei contrasti in ottava rima e poeta satirico per «Cuore», «Il male» e «Tango», Riondino incarna da decenni la figura del moderno giullare-trovatore che riesce a mescolare come pochi, e sempre nel segno dell’ironia e dell’autoironia, cultura classica ed alta alla tradizione della poesia popolare. Nel 2016 ha raccolto, per la prima volta, buona parte della sua produzione in versi in “Lo Sgurz”, partendo dalle canzoni degli anni’ 70 fino ai versi dedicati a Matteo Renzi e alla realtà contemporanea. In collaborazione con GGF Group.

Condividi: