Project Description

Corrado Costa nasce a Bazzano nel 1929 e muore a Reggio Emilia nel 1991. Poeta, pittore, performer e avvocato (fu difensore del giovane Tondelli), sodale di Emilio Villa. Partecipa nel 64 alla seconda riunione del “gruppo 63” e nel ’67-68 dà vita insieme ad Adriano Spatola e Claudio Parmiggiani al primo festival in Italia di manifesti e arti performative, “Parole sui muri”, a Fiumalbo. Collabora, nel tempo, a numerose riviste, fra cui: “Malebolge”, “Compagni”, “Quindici”, “Il Caffè”, “il verri”, “Tam Tam”, “Revolver”, “Frigidaire”, ecc. Si occupa di arte contemporanea, pittura, fumetto, collage, performance, critica letteraria e scritture teatrali. Pubblica tre raccolte poetiche (tutte tradotte in inglese): Pseudobaudelaire, Scheiwiller 1964 (seconda ed. Scheiwiller 1986); Le nostre posizioni, Geiger, 1972; The complete films¸Red Hill Press, L.A. 1983. Ha pubblicato e poi dato fuoco alle copie invendute di Santa Giovanna Demonomaniaca (Magma, 1974). Infine scrive i saggi: Inferno Provvisorio, Feltrinelli, 1970 e La sadisfazione letteraria, 1977. di genere erotico-letterario. Un’istallazione permanente delle sue opere visive è presente alla biblioteca Panizzi, Reggio Emilia, dove è depositato il suo archivio.