Project Description

Nato ad Ancona nel 1969. Vive a Falconara Marittima (AN). Ha studiato presso Istituto Statale d’Arte di Ancona, dove consegue la Maturità e il diploma di Maestro d’Arte. Poeta e Pittore. Nel 1996 vengono pubblicati suoi testi nell’Antologia La poesia onesta curata da Fabio Maria Serpilli, con la raccolta in italiano A stilla a stilla (Concorso Nazionale). Nel 1997 pubblica l’opera prima La memoria immobile (Ed. Pantera) con interventi critici di Fabio Maria Serpilli, Paolo Marzioni e Matilde Avenali. Nel 1999 fa parte della collettanea Canto a cinque voci con la raccolta in italiano Nottando (Ed.
Humana), prefazione di Fabio Ciceroni. È del 2007 Mano Gialla (Capo Cheyenne) (Ed. l’Orecchio di Van Gogh), prefazione di Fabio Maria Serpilli. Nel 2008 vince il primo premio al Concorso Nazionale La poesia onesta sezione dialetto con la silloge in dialetto anconetano Cantichio jazz. Intervento critico di Giuseppe Polimeni dell’Università di Pavia. Nel 2010 pubblica con le Ed. peQuod di Ancona A rìtimo jèzz (poesie in neo- dialetto anconetano) con le prefazioni di Gastone Mosci dell’Università di Urbino e di Giuseppe Polimeni. Viene inserito nel 2014 nell’Antologia L’ITALIA A PEZZI, curata
da M. Cohen, V. Cuccaroni, G. Nava, R. Renzi, C. Sinicco (Gwynplaine Edizioni – Associazione Nie Wiem) antologia di poeti italiani in dialetto.
Pubblica nel 2016 Dal balcó raccolta di suoi testi in neo-dialetto anconetano, vicino a
quelli del poeta Fabio Maria Serpilli (VERSANTE associazione culturale – Eliografia
Moderna Cionna, Falconara Marittima). Nel 2017 è la volta di Prendi forza… poesie in
lingua, con prefazione di Sanzio Balducci, pubblicate con la Casa Editrice Italic peQuod
di Ancona (Antologia di poeti in dialetto e in italiano dal titolo: “Lingua lengua”). Viene
inserito nell’Antologia Poeti neodialettali marchigiani a cura di Jacopo Curi e Fabio Maria
Serpilli, nell’anno 2018 (QUADERNI DEL CONSIGLIO REGIONALE DELLE
MARCHE – VERSANTE Associazione Culturale). Parteciperà al Festival Salerno
Letteratura in collaborazione con Pordenonelegge, perché invitato a recitare suoi testi in neo-
dialetto anconetano, assieme ad altri validissimi poeti provenienti da tutte le regioni
d’Italia (giugno 2019).