Project Description

Germana Duca è nata ad Ancona e vive a Urbino, dove ha insegnato, collaborando anche con l’Università. 
Ha esordito con il racconto lungo “Mutatis mutandis” (Pindaro, 1998), poi confluito in “Tessere” (Manni, 2004). Ha pubblicato le raccolte poetiche “distanzainstanza” (Arti grafiche della Torre, 1999); “Ex ore” (Marsilio, 2002), in neo-dialetto urbinate; “Gli angoli della terra” (Jocker, 2009) e “Orlo invisibile” (Manni, 2017). E’presente in volumi collettanei. “Perdono: dal rancore al ricordo” (Fara, 2017) è il più recente. E’ inclusa nell’antologia dei poeti italiani in dialetto “L’Italia a pezzi”, (Gwynplaine, 2014) e nel Quaderno del Consiglio Regionale delle Marche “Poeti neodialettali marchigiani” (2018). Suoi scritti critici, recensioni, contributi in prosa e versi sono comparsi su numerose riviste letterarie e on line.