Project Description

Luigi Di Ruscio è nato a Fermo nel 1930. Nel 1957 è emigrato in Norvegia, a Oslo, dove ha lavorato per tutta la vita come operaio metallurgico. Ha esordito come poeta nel 1953 con Non possiamo abituarci a morire (Schwarz), con prefazione di Franco Fortini, seguito da Le streghe s’arrotano le dentiere (Marotta, 1966), con prefazione di Salvatore Quasimodo. Il suo primo romanzo, Palmiro, è apparso nel 1986 per il lavoro editoriale. Tutte i suoi romanzi sono raccolti ora in Romanzi, a cura di Andrea Cortellessa e Angelo Ferracuti (Feltrinelli, 2014),
mentre un’antologia della sua poesia, a cura di Massimo Gezzi e con introduzione di Massimo Raffaeli, è stata pubblicata nel 2019 da Marcos y Marcos con il titolo Poesie scelte 1953-2010.