Project Description

Rosanna Gambarara è nata a Urbino. A Urbino ha studiato, si è laureata in lettere classiche ed ha insegnato qualche anno, prima di trasferirsi a Roma, dove attualmente vive e dove ha continuato ad insegnare. A seconda dei momenti e delle esigenze espressive scrive poesie in lingua o nel dialetto di Urbino. Urbin è stata pubblicata nella cartella d’arte “Appunti”, Dolcini per Logli (Stamperia d’Arte G.F., Urbino, 2000). Sue poesie compaiono su “Il parlar franco” n. 4, 2004. Nel 2010 e nel 2017 è stata finalista al Premio Ischitella – Pietro Giannone e due poesie sono state pubblicate su «Periferie», 2010, anno XV n. 54-55, una su «Periferie», 2017 anno XXI n. 83. Nel 2017 si è classificata seconda nel premio Zirè d’oro e nel 2018 terza nel premio Poesia Onesta. Nel 2019 è stata finalista nel Premio Versante Ripido”.  Sue poesie compaiono su cataloghi d’arte, riviste cartacee e on line (Poetarum Silva, Versante Ripido, Carte Sensibili).  È presente su «Navigare» n. 9 (Pagine 2016), nell’antologia Poeti neodialettali marchigiani, Versante 2018; in Marche, omaggio in versi, Bertoni 2018; ne Il soffio delle parole, Versante 2018; in Novanta9, IAED 2018. Ha pubblicato Hysteron Proteron, Pagine 2016; Dedlà, Bertoni 2019; Ama Schubert e non solo. Canta come contralto nel coro “Jubilate et exsultate”, diretto dal maestro Giampiero Antonicelli, e nel coro “Cantar gli affetti”, diretto dal maestro Arman Azemon.