Vai al contenuto
Tutti gli autori

Benedetta Sorichetti

Benedetta Sorichetti nasce nel 1987 ad Ancona dove attualmente vive ed insegna lettere nelle scuole secondarie di primo grado. Si laurea a Bologna nel 2009 in Culture Letterarie Europee e nel 2012 in Lingua e Cultura Italiane per Stranieri. Il suo percorso ha avuto come fil rouge il cambiamento dei punti di vista sul mondo e Benedetta ha trovato, nel termine tedesco Weltanschauung, una guida. La possibilità di vivere in Francia per anni (Nizza, Digne-les-Bains e Parigi), l’insegnamento della lingua italiana ad adulti rifugiati (Ancona e Jesi), a studenti pre-adolescenti e adolescenti (Ancona, Épinay sous Sénart e Sainte Geneviève-des-Bois), a Parigi l’éveille au langue con bambini e bambine di tre e quattro anni, le hanno permesso di entrare in contatto con punti di vista di persone di ogni età e appartenenti a diverse culture. Durante il suo cammino Benedetta ha potuto assumere diversi sguardi decostruendo convinzioni, variandole, rendendole talvolta più fluide. Questa attitudine trova un’espansione nelle pratiche corporee a cui si è dedicata quali il Barathanatyam, lo yoga, il pilates e la danza verticale che, in ultimo, le ha offerto concretamente nuove prospettive e luoghi da cui osservare e percepire il mondo. Amante della scrittura fin da bambina, in quanto luogo intimo e sacro di condivisione di sé e con sé, ha scoperto nelle sofferenze di adolescente come la poesia potesse trasformare in bellezza il dolore, ha scoperto il potere curativo delle parole. Nel 2004 vince il concorso “Carlo Antognini” e successivamente non smetterà mai di scrivere. I testi sono custoditi nel suo pc, nelle pagine dei suoi diari, nei fogli e nei pezzi di carta persi o conservati nei vari traslochi che hanno costellato la sua vita.