Tutti gli autori

Francesco Ottonello

Francesco Ottonello (Cagliari 1993), laureato in Letteratura Greca a Cagliari e Letteratura Latina a Milano, attualmente è dottorando di ricerca in Studi Umanistici Transculturali presso l’Università degli Studi di Bergamo con un progetto sui riusi latini nella poesia italiana.

Suoi articoli e recensioni sono usciti in varie riviste quali «ACME», «L’Ulisse», «l’immaginazione», «Atelier», «OBLIO» e poesie su «Repubblica», «Nuovi Argomenti», «Nazione indiana» etc. Ha pubblicato la monografia Pasolini traduttore di Eschilo (Grin 2018), il libro di poesia Isola Aperta (Interno Poesia 2020) con una prefazione di Tommaso Di Dio. È presente nell’antologia I poeti nati negli anni Ottanta e Novanta a cura di Giulia Martini (Interno Poesia 2019-2020), in La radice dell’inchiostro. Dialoghi sulla poesia a cura di Giorgiomaria Cornelio (Argolibri 2021), in Distanze obliterate. Generazioni di poesie sulla Rete a cura di Alma Poesia (Puntoacapo Editrice 2021) e in Queerfobia. Racconti, poesie e immagini di odio quotidiano a cura di Giorgio Ghibaudo e Gianluca Polastri (D editore 2021). Sue poesie sono state tradotte in portoghese, spagnolo e inglese. Il suo secondo libro di poesia, Futuro remoto, con una prefazione di Paolo Giovannetti, è in uscita nel Quindicesimo quaderno italiano di poesia contemporanea (Marcos y Marcos 2021), a cura di Franco Buffoni. 

Ha recitato nel film Il rosa nudo (2013) di Giovanni Coda e in vari spettacoli teatrali. Ha fondato e dirige www.mediumpoesia.com ed è redattore di «Bezoar – Rivista di poesia contemporanea» (Perrone).