Tutti gli autori

Luca Caprara 

Sceneggiatore e produttore di cortometraggi, videoclip, video educativi, spot pubblicitari, spettacoli teatrali. Cura corsi, rassegne e seminari di cinema, collabora con riviste e siti internet. È stato speaker radiofonico presso varie emittenti radiofoniche locali e nazionali dove si occupava di rubriche cinematografiche. Assieme al regista Andrea Lodovichetti ha fondato l’Associazione Culturale Lobecafilm e ha scritto il film cortometraggio Sotto il mio giardino prodotto dal Centro Sperimentale di Cinematografia – SNC (Scuola Nazionale del Cinema) di Roma. Ad oggi il film è uno dei corti italiani più selezionati e premiati all’estero con premi che vanno dal Golden Globe Italiano al Premio del Pubblico all’Academy Festival di Pechino, al primo premio al Rhode Island International Film Festival, al premio Looking for Genius – Spike Lee’s International Competition al Festival di Cannes. Ha scritto la sceneggiatura del film Le parole del silenzio. Assieme ad Andrea Lodovichetti ed Eros Tumbarello ha scritto la sceneggiatura del film Nero come le formiche (Black as the ants) film ad oggi in trattativa con due produttori statunitensi, e del film L’origin du monde. E’ autore della sceneggiatura originale per lungometraggio di finzione La bambina di Chernobyl scritto assieme a Massimo Nardin, il cui soggetto è tra i vincitori del bando di sviluppo del Mibact. Ha realizzato un recital su Marcello Mastroianni dal titolo Il bel Marcello e un secondo dedicato a Monica Vitti intitolato L’Avventura di chiamarsi Monica. Dal 2018 è direttore artistico assieme al regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì del Festival cinematografico Corto Dorico di Ancona. Ha sceneggiato il film documentario Pescamare. È tra i curatori del progetto FanoFellini in occasione delle celebrazioni del centennale dalla nascita di Federico Fellini.