Tutti gli autori

Mauro Santini

Mauro Santini è nato a Fano, nel 1965. Dal 2000 realizza i suoi film senza sceneggiatura, accumulando immagini e documentando un vissuto quotidiano in forma diaristica. Da questo metodo nasce la serie dei ‘Videodiari’, caratterizzata da un racconto visivo in prima persona legato al tempo, alla memoria e alla ricerca di sé; fra questi “Da lontano”, vincitore nel 2002 del Torino Film Festival – Spazio Italia, rassegna che nel 2006 seleziona nel concorso internazionale il suo lungometraggio sperimentale ‘Flòr da Baixa’. Successivamente realizza film incentrati sul racconto delle città come ‘Un jour à Marseille’ e ‘Giornaliero di città e passanti’. Nel 2012 ha preso parte al progetto ‘Cinema Corsaro’ ideato da Quarto Film realizzando il mediometraggio ‘Il fiume, a ritroso’ con cui ha partecipato al Festival del Cinema di Roma e, con la co-regia di Giovanni Maderna, il lungometraggio ‘Carmela, salvata dai filibustieri’, presente alla Mostra del Cinema di Venezia, Giornate degli Autori. Nel 2013 presenta al Festival di Locarno ‘Attesa di un’estate’.

Numerose le partecipazioni a festival internazionali (Jeonju, Oberhausen, DocLisboa, Bafici Buenos Aires, Annecy, Rencontres Internationales Paris/Berlin, Cinémas Différents et Expérimentaux de Paris, Mostra del Nuovo Cinema di Pesaro tra gli altri), a rassegne di cinema sperimentale (‘La cité des yeux, une saison italienne’, cinema d’avanguardia italiano dal 1968 al 2008, a cura di Nicole Brenez e Federico Rossin – ‘Fuori norma. La via sperimentale del cinema italiano, a cura di Adriano Aprà) e videoarte (‘Elettroshock – 30 anni di video in Italia – 1971/2001’ a cura di Bruno Di Marino), gli omaggi e le personali (Jeonju, Trieste, Alba, Taranto).