Sabato 7 luglio

Ore 12.30 | Ancona, Ristorante La Moretta

Simposio con Nanni Balestrini
La Punta della Lingua inaugura i Simposi, convivi laboratoriali in compagnia dei grandi autori ospiti del festival. Offrendo cibo per il corpo e per la mente, nella tradizione che da Socrate arriva a Dante e oltre, il Simposio dà la possibilità di conversare con l’autore e partecipare a un vero e proprio laboratorio del gusto.

(€ 30, posti limitati, prenotazioni 071.202317)

 

Dalle ore 19.00 alle 21.00| Ancona, Mole Vanvitelliana

Silvia Salvagnini, Letture sul divano
Musicista, poeta e performer, Silvia Salvagnini presenta, in modo del tutto particolare, in 5 minuti e per un ascoltatore alla volta, il suo nuovo libro di versi, “Il seme dell’abbraccio” (Bompiani, 2018).

In collaborazione con Arci Ancona

 

 

 

Ore 19.00 | Ancona, Mole Vanvitelliana – Sala Boxe

Lello Voce presenta “Il fiore inverso” (libro+CD, con Frank Nemola alla tromba, squilibri, 2016)

Romanziere, poeta, saggista, performer e blogger per «Il Fatto Quotidiano», Lello Voce ha creato la comunità del poetry slam in Italia, importando il genere dagli Stati Uniti. Autore di libri-dischi e crossoverista convinto, ad Ancona Voce presenta la sua nuova collana di poesia musica fumetti Canzoniere.

 

 

 

Ore 21.00
Ancona | Mole Vanvitelliana – Lazzabaretto

Poetry Slam
Sfida all’ultimo verso con i poeti Andrea Bitonto, Silvia Salvagnini, Vittorio V. Zollo, Eugenia Galli, Fabrizio Sgroi e Maddalena Braconi. Ospite speciale: Bojan Samson (Campione nazionale Serbia). MC: Lello Voce.

Torna l’amichevole disfida in versi del Poetry Slam. Conduce Lello Voce, importatore del genere in Italia, teorico e pratico della poesia orale per la costruzione della comunità poetica, fatta di poeti e ascoltatori attivi. Le regole sono semplici: 3 minuti a testa, testi propri, giuria estratta a sorte tra il pubblico.

In collaborazione con Arci Ancona e Lips (Lega italiana poetry slam)

 

 

Ore 24.00 | Ancona, Mole Vanvitelliana – Lazzabaretto

Poetry Party
PJ set: luigisocci

In linea con le ultimissime tendenze dei club nordeuropei, La Punta della Lingua ripropone la festa ibrida del Poetry Party, fra rock, elettronica, dance, hip hop e poesia del Novecento, per ballare al ritmo di Antonin Artaud, Allen Ginsberg, William Burroughs, Amelia Rosselli, Aldo Nove e compagnia poetante.

Condividi: